La Scuola Superiore per Mediatori Linguistici Nelson Mandela è riconosciuta dal Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca con Decreto 07/08/2015, G.U. del  20/08/2015. La Scuola è abilitata ad istituire corsi di studio in Mediazione Linguistica e a rilasciare il TITOLO EQUIPOLLENTE AL DIPLOMA DI LAUREA IN SCIENZE DELLA MEDIAZIONE LINGUISTICA, classe L-12.
Il Titolo di Studio in Mediazione Linguistica rilasciata dalla Scuola per Mediatori Linguistici Nelson Mandela è equipollente a tutti gli effetti al Diploma di Laurea conseguito nelle Università Statali al termine dei corsi afferenti alla classe 3 delle lauree universitarie in Mediazione Linguistica di cui al decreto ministeriale 4 agosto 2000, sostituito dalla classe L-12 di cui al decreto ministeriale 16 marzo 2007.

Il Titolo di Studio rilasciato ha valore sia in Italia che all'Estero

Il Corso di Studio Superiore in Mediazione Linguistica, di durata triennale, per un totale di 180 crediti formativi, consente allo studente di acquisire una formazione culturale e linguistica di alto livello, sia orale che scritta, in tre lingue straniere, oltre all’italiano, e le competenze tecnico-scientifiche necessarie al profilo professionale emergente di Mediatore Linguistico.

Qualità dell'attività didattica

Tutte le attività formative erogate dal Corso di Studio Superiore in Mediazione Linguistica (lezioni, esercitazioni, ecc.) sono di altissimo livello. La SSML Nelson Mandela impiega per le discipline linguistiche docenti esclusivamente madrelingua e certificati e imposta classi di 15, massimo 25 studenti.
Inoltre, la SSML attiva laboratori per lezioni di interpretariato simultaneo, consecutivo e di trattativa, e laboratori informatici. Il sito Internet dispone di una Piattaforma Didattica, che viene costantemente aggiornata e arricchita di materiale formativo, e di un catalogo bibliotecario online.

Obiettivi Formativi

Lo studio teorico e pratico della Mediazione Linguistica nella sua interezza fornisce gli strumenti adeguati per acquisire le capacità e le competenze richieste in campo professionale.
In particolare, l’integrazione di un’adeguata padronanza di metodi e contenuti scientifici generali con l’acquisizione di specifiche conoscenze professionali in ambito linguistico, consente di terminare il corso di studi con una preparazione e un Titolo di Studio che permette un inserimento diretto nel mondo del lavoro.
Gli studenti, al termine del Corso di Studio dovranno:

Lingue attivate e livelli di conoscenza linguistica

Gli insegnamenti linguistici della SSML Nelson Mandela seguono, per ogni anno di corso, i livelli di conoscenza linguistica, in partenza e in uscita, del QCER (Quadro comune europeo di riferimento – CEFR). Lo schema qui in basso riassume i livelli di conoscenza linguistica (nelle principali lingue europee) che gli studenti devono necessariamente possedere all’ingresso nella SSML e al termine di ogni anno di corso:

Lingue curriculari Triennali

Altre lingue potranno essere attivate a livello curricolare e/o a scelta, a richiesta di un congruo numero di studenti.

Le lingue curricolari triennali attivate sono:

  • Inglese
  • Francese
  • Spagnolo
  • Tedesco
  • Italiano (per gli studenti stranieri)

Le lingue curricolari biennali attivate sono:

  • Cinese
  • Arabo
  • Russo
  • Giapponese

Scopri le opportunità professionali riservate al Mediatore Linguistico

IMPRESE

Nel settore imprenditoriale, ovvero all'interno di aziende, il Mediatore Linguistico può lavorare come coordinatore di gruppi di lavoro internazionali, traduttore di linguaggi settoriali, traduttore editoriale e/ o scientifico, ecc.

COMUNICAZIONE

Il Mediatore Linguistico è fortemente richiesto in agenzie internazionali, di informazione e servizi, nell’industria editoriale, in radio, televisione e testate web, anche come esperto e consulente/adattatore di nuovi linguaggi.

NO PROFIT

Il Mediatore Linguistico è una figura indispensabile per ricoprire il ruolo di responsabile di progetti internazionali, di cooperante, di operatore umanitario in zone di crisi, ecc.

TURISMO

Il Mediatore Linguistico può operare come tour operator, destination manager e guida turistica in agenzie di viaggi e di informazione turistica, come personale di bordo in compagnie aeree e su navi da crociera, come impiegato in strutture alberghiere di lusso, ecc.;

PUBBLICA AMMINISTRAZIONE

Il Mediatore Linguistico media tra diverse culture, o traduce (testi giurici, amministrativi o altro) e interpreta in sedi di conferenza, parlamentari, di ambasciata e di consolato.

ATTIVITÀ IN PROPRIO

Come mediatore linguistico, mediatore culturale, consulente linguistico – culturale, traduttore e interprete freelance in varie realtà aziendali e amministrative che abbiano necessità di rapportarsi con altri Paesi e/o con personale straniero.

Hai dubbi?

 

Chatta con SSML Nelson Mandela
Invia