Incontro con l’autore: ALBERTO TOSCANO – “Gli italiani che hanno fatto la Francia”, Baldini-Castoldi, Milano 2020 – giovedì 17/12/2020, ore 9:00

Il Presidio del Libro di Bari – Musiche & Arti, coordinato dalla Dott.ssa Maria Pina Mascolo, organizza l’incontro con Alberto Toscano, autore de “Gli italiani che hanno fatto la Francia“, Baldini-Castoldi, Milano 2020, in modalità a distanza. Parteciperanno gli studenti di lingua francese dell’Istituto Universitario SSML Nelson Mandela – sede di Matera, alla guida della Prof.ssa Sylvie Anne Pollastri, docente di Lingua e Cultura e Mediazione orale francese presso la SSML. L’incontro è aperto anche a tutti gli altri studenti e docenti del Corso di Laurea in Mediazione Linguistica della SSML Nelson Mandela – sede di Matera.

Il libro che verrà illustrato è l’ultimo suo pubblicato in Francia nel 2019: « Ti amo Francia. De Léonard de Vinci à Pierre Cardin. Ces italiens qui ont fait la France », Armand Colin, Paris, 2019 – pubblicato in Italia presso Baldini e Castoldi. Il libro intende smussare l’idea di una Francia, e di Francesi, intenti a minimizzare l’Italia e gli Italiani, mostrando che molti dei nomi noti e meno noti della politica e della cultura francesi sono o hanno origini italiane e perfino che gli italiani in Francia non sono frutto di matrimoni famosi (Catherine de Médicis), proficui mecenati (Léonard de Vinci) o anche letture attente di maestri come Goldoni o Lully (già Lulli), ma di una costante presenza, ed immigrazione, già nei primi del ‘800, un’immigrazione molto più complessa che la semplice attrazione durante le Trente Glorieuses, dello scorso secolo.

Per partecipare, rivolgersi alla Segreteria Studenti (info@ssmlnelsonmandela.it) per il rilascio delle credenziali di accesso alla videoconferenza.

Biografia dell’autore: Nato a Novara nel 1948, Alberto Toscano si è Laureato in Scienze politiche all’Università statale di Milano nel 1973. Dal 1972 al 1982, porta avanti una carriera da giornalista (La Gazzetta del Popolo di Torino, Paese Sera di Roma, caposervizio esteri del settimanale Rinascita, redazione esteri del quotidiano L’Unità) insieme ad un percorso universitario come ricercatore dell’Istituto per gli Studi di Politica internazionale (ISPI) di Milano, stage di un anno Journalistes en Europe, diretto da Hubert Beuve-Méry e da Philippe Viannay al CFPJ (Centre de formation et de perfectionnement des journalistes), assistente presso la cattedra di Storia contemporanea alla facoltà di Scienze politiche all’Università statale di Milano e, tra il 2010 e il 2013, incaricato per l’insegnamento della lingua italiana presso L’università Paris-Sorbonne, poi docente presso la Facoltà di Scienze politiche di Bordeaux. Dal 1986 al 1991 è corrispondente per il quotidiano ItaliaOggi da Parigi, città in cui si trasferisce e vive tuttora. Corrispondente dalla Francia e inviato speciale del quotidiano L’Indipendente nel periodo 1991-1993, è poi dal 1994 al 2010 collaboratore dalla Francia per vari media scritti e audiovisivi italiani. È opinionista per programmi televisivi in Francia sulle reti France 5 (trasmissione “C dans l’air”) e LCI (trasmissione “Vu d’ailleurs”) e collabora con le reti radio Europe 1 e France Culture, oltre che col quotidiano cattolico La Croix e con la rivista Historia.

Presidente dell’Associazione stampa estera in Francia (APE) nel periodo 1996-97, è dal 2000 presidente del Club de la Presse européenne (associazione della stampa europea in Francia) e dal 2007 membro del consiglio d’amministrazione dell’Unione internazionale della stampa francofona (UPF). È presidente onorario dell’Associazione culturale Piero Piazzano di Novara (di cui è stato fondatore nel 2000), che attribuisce ogni anno il Premio Piazzano a giovani giornalisti. Nel 2010 ha avuto il Premio dell’iniziativa europea, attribuito dalla Maison de l’Europe di Parigi e dal Parlamento europeo. Nei suoi libri, si è interessato della modernizzazione in Africa e in Asia, del neutralismo e del non-allineamento del Terzo Mondo, o delle relazioni dell’allora URSS con la Cina, per concentrarsi ultimamente sulle relazioni secolari tra Francia e Italia e la percezione che ognuno ha dell’altro.

Ultime pubblicazioni

  • L’Italie aujourd’hui, situation et perspectives après le séisme des années 1990, opera collettiva, L’Harmattan, Parigi, 2004.
  • France-Italie. Coups de tête, coups de cœur, Editions Tallandier, Parigi, 2006.
  • Critique amoureuse des Français, Hachette Littératures, Parigi, 2009 (edizione tascabile nel 2010).
  • Critica amorosa dei Francesi (traduzione di “Critique amoureuse des Français”), prefazione di Corrado Augias, Edizioni Interlinea di Novara, 2011.
  • Vive l’Italie. Quand les Français se passionnaient pour l’unité Italienne, Armand Colin, Parigi, 2010.
  • Sacrés Italiens! Armand Colin, Parigi, 2014
  • Benedetti Italiani! Della Porta Editore, Pisa, 2014
  • I Giornali della Grande guerra – Les journaux de la Grande guerra, Istituto italiano di cultura – Mission du centenaire de la Première Guerre mondiale, Parigi, 2014
  • Sihanouk e gli equilibri asiatici, Giuffré editore, Milano, 2014.
  • Les Solidarités, sous la direction de Michel Wieviorka, Editions Sciences humaines, Parigi, 2017.
  • Un vélo contre la barbarie nazie. L’incroyable destin du champion Gino Bartali, Armand Colin, Parigi, 2018.
  • Ti amo Francia. De Léonard de Vinci à Pierre Cardin, ces italiens qui ont fait la France, Paris, Armand Colin, 2019

Lascia un commento